Cartucce con testina integrata o cartucce individuali?

Tecnologie 19 marzo 2018 0 commenti Cartucce inchiostro

Le stampanti a getto d'inchiostro possono essere classificate in base a diversi criteri, ad esempio in base alla tecnologia utilizzata (termica o piezoelettrica) oppure al numero di colori impiegati nel processo di stampa (stampa in tricromia, quadricromia, esacromia, ecc...). Dal punto di vista della tipologia di cartucce, le stampanti inkjet sono sostanzialmente di due tipi: quelle che utilizzano cartucce con testina integrata - normalmente una cartuccia per il nero e l'altra per i colori - e quelle che utilizzano cartucce individuali (una per ogni colore) senza testina di stampa. In quest'ultimo tipo di stampanti la testina è all'interno della stampante e le cartucce sono dei semplici serbatoi il cui unico compito è quello di contenere l'inchiostro. Si tratta di una differenza sostanziale che bisogna tenere in considerazione quando si decide di acquistare una stampante a getto d'inchiostro poichè ci sono dei riscontri pratici in termini di costi e manutenzione.

La convinzione più diffusa è che le stampanti con cartucce individuali siano più convenienti dal punto di vista economico perchè permettono di sostituire il colore esaurito senza dover sostituire anche gli altri. Questo è vero nella maggior parte dei casi, ma ci sono situazioni in cui i vantaggi offerti dalle cartucce con testina integrata compensano questo problema e si rivelano addirittura migliori.

Cartucce con testina integrata

Una stampante che utilizza le cartucce con testina integrata richiede meno interventi da parte dell'utente (ci sono soltanto due cartucce da sostituire, non quattro o sei o anche più) e un set completo di cartucce è normalmente più economico. Inoltre, bisogna considerare che tutte le stampanti inkjet utilizzano una certa quantità d'inchiostro per pulire la testina di stampa ogni volta che vengono accese, ma le cartucce con testina integrata hanno bisogno di meno inchiostro per questo scopo e a volte non necessitano affatto della pulizia. Per questo motivo, anche se il costo di queste cartucce è più alto, l'inchiostro che raggiunge effettivamente la pagina è superiore in quanto non viene "sprecato" per la pulizia delle testine.

Alcuni produttori di stampanti hanno ovviato al problema del consumo disomogeneo dei colori regolando, in modo dinamico e impercettibile all'occhio umano, la quantità di ciascun colore utilizzato in maniera tale che tutti e tre i colori si esauriscano contemporaneamente. Questa è una soluzione impraticabile per una stampante fotografica in cui la precisione dei colori, la gamma cromatica e le sfumature sono di fondamentale importanza, ma nelle stampanti di fascia economia in cui vengono usate questo tipo di cartucce si tratta di una soluzione accettabile che non inficia assolutamente il livello qualitativo delle stampe.

Le stampanti con cartucce individuali di solito smettono di funzionare non appena si esaurisce un colore, invece quelle che usano cartucce con testina integrata continuano a stampare quando la cartuccia nera è vuota (gli altri inchiostri vengono miscelati per simulare il nero) e anche la stampa in bianco e nero è possibile quando la cartuccia a colori si esaurisce.

Cartucce individuali (serbatoi d'inchiostro)

Il vantaggio delle cartucce individuali è ovviamente quello di poter sostituire ciascun colore in maniera indipendente dagli altri: se stampiamo molte fotografie in cui prevale un colore potremo sostituire soltanto quel colore e ottenere un grosso risparmio. Il costo di queste cartucce è generalmente inferiore perchè si tratta di semplici serbatoi in plastica, e la probabilità di riscontrare difetti e/o malfunzionamenti è molto bassa. Le cartucce individuali sono facilmente ricaricabili, in commercio si trovano numerosi kit di ricarica il cui costo è molto inferiore a quello di qualsiasi altra cartuccia originale o compatibile. A differenza delle cartucce con testina integrata, la ricarica dei serbatoi risulta molto semplice in quanto non si corre il rischio di danneggiare la testina e non è necessario effettuare particolari operazioni di pulizia.

Considerazioni finali

Il vantaggio di utilizzare cartucce individuali è innegabile e nella scelta di una stampante inkjet è generalmente meglio prediligere i modelli che utilizzano questo tipo di cartucce. Negli ambienti domestici o più in generale quando la stampante viene usata in maniera sporadica, settimanalmente o addirittura mensilmente, l'uso delle cartucce con testina integrata risulta più vantaggioso perchè riduce il consumo d'inchiostro legato ai cicli di pulizia della testina di stampa e garantisce una qualità costante nel tempo poichè ad ogni sostituzione della cartuccia corrisponde anche la sotituzione della testina di stampa.


Lascia un commento

Commenti inappropriati o irrilevanti non saranno approvati.